Omaha Hi-Lo (8 or better) – Esempi per imparare l’Omaha Poker HI-Lo

Esempi Sul gioco dell’Omaha poker Hi-Low:

poker online omahaIl fatto che la mano Low deve essere “qualificata” implica che se in tavola non ci sono tre carte bas­se (8 o minori) non ci può essere nessuna mano Low e in pratica si giocherà una normale mano di Omaha High. Notare che nel poker le carte basse sono 32 contro 20 carte solo alte (l’Asso in questo caso lo contiamo come carta bassa). Consideriamo alcuni possibili flop.

Quando nel flop ci sono tre carte alte (il che ac­cade il 5,2% delle volte) è ormai impossibile avere una mano Low, qualunque siano le carte in mano; anche se la quarta e la quinta carta fossero basse, non ci sarebbero comunque carte basse a sufficienza. Le considerazioni da farsi riguardano quindi esclusivamente la mano High, cui necessa­riamente andrà tutto il piatto.

Se nel flop ci sono due carte alte e una bassa, la mano Low è ancora possibile, bisogna che escano altre due carte basse diverse dal 2 (il che accade circa una volta su tre) e poi bisogna naturalmente avere in mano altre due carte basse diverse. Chi avesse dunque impostato la mano sul possibile Low, dovrebbe quindi cambiare strategia: per an­dare avanti nelle scommesse ci deve essere anche qualche buona possibilità nell’High, altrimenti conviene abbandonare.

Ai fini della possibile mano Low, questo flop è del tutto simile al precedente: per ora c’è una sola carta bassa in tavola.

Se invece nel flop le carte basse sono due, la pro­babilità che ne scenda almeno una terza diversa dalle precedenti a rendere possibile una mano Low, sale al 75% (circa 50% alla quarta carta, circa 25% alla quinta e circa 25% che non scen­da un’altra carta bassa diversa); ciò rende più che giocabile il progetto Low. Con questo flop, per esempio, avendo in mano A-3 si chiude la miglior possibile mano Low con 16 carte (tutti i 7, 6, 5 e 4) il che equivale al 59% delle volte; nel caso però scendesse un Asso o un 3, le prospettive di nuts sarebbero guastate. Con questo stesso flop, avendo in mano A-3-4, le prospettive di chiudere il royal low aumentano drasticamente; oltre alle 16 carte di prima (che però diventano 15, dato che un 4 è in mano) ora funzionano anche i restanti Assi e 3, per un totale di 21 carte, il che equiva­le al 72% complessivo, con un 47% di chiuderlo alla quarta carta. Ciò dimostra che un Asso con altre due carte molto basse è già un buon requisito per le 4 carte di partenza.

Quando il flop è tutto composto di carte basse, la mano Low è già possibile; se si pensa poi che è molto probabile che scenda almeno un’altra car­ta bassa, è del tutto verosimile che all’eventuale showdown ci siano parecchie mani Low. Un cer­to disappunto sarebbe legittimo per chi avesse in mano A-2 e restasse quindi con ogni probabilità senza una mano Low qualificata; la consolazione sarebbe la doppia coppia di Assi e 2 che potrebbe essere una buona partenza per la mano High.

Per conoscere tutti gli altri giochi di poker online visitate questo sito, troverete delle ottime informazioni sulle regole e consigli su come giocare online nelle migliori poker room italiane.

About admin

Giocatore di Texas Hold'em e amante dei giochi di carte in generale, sopratutto online. :)
This entry was posted in Giochi di Carte Online, Omaha and tagged giocare a poker online, giochi di carte online, omaha, poker online. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>