Dopo il Poker alla Texana arriva il Poker Cinese

Dopo il boom del Poker Texano è la volta di quello Cinese. Questa variante sembra essere sempre più apprezzata e molti big del Texas poker passano molte ore a praticarlo. Nel week end appena trascorso Daniel Negreanu professionista del Texas Hold’em e capitano del Team Pro di Poker Stars, ha partecipato a una sessione di gioco di ben 32 ore filate al Poker Cinese.

Andiamo a spiegare come si gioca questa variante.

Si può giocare da 2 a 4 giocatori con un mazzo classico di 52 carte. Si ricevono 13 carte coperte e lo scopo del gioco è usarle tutte per ottenere punteggi. Vediamo come fare: ogni giocatore dovrà dividere le carte in 3 gruppi, 2 da cinque carte e uno da 3. Le carte usate per un gruppo non posso essere più usate per un altro.

Partiamo dalla mano da 3 carte. Viene chiamata Front, e con queste 3 carte dovrete cercare di ottenere un punto da poker, il passi punteggio che si possa ottenere, è un tris, visto che la scala e il colore con 3 carte non sono accettati.

La prima delle 2 combinazioni da 5 carte si chiama Middle e l’ultima Back.

La regola principale del poker Cinese è che ogni mano deve per forza battere la precedente (es: la Middle deve essere più forte del Front ma più debole della Back).

Nella foto vediamo un esempio di una mano di Poker Cinese.

Per capire chi vince una volta decise le combinazioni, si confrontano i punteggi tra i giocatori con un meccanismo a sfide. Vediamo l’esempio: North contro South, nel front e nel middle la vittoria e per South mentre nel back la vittoria va a North. South in questo caso vince 2 a 1 contro North e perciò avrà un + 1 mentre North un -1. Si va avanti cosi con tutte le sfide, ogni giocatore sfiderà tutti gli altri. Se in uno scontro un giocatore vince in tutte e 3 le mani, il suo punteggio non sarà un + 3 ma un + 6, è una regola che premia chi vince tutte e 3 le mani, mentre chi perde riceve un -6 invece di -3.

Alla fine della mano si fanno i calcoli del + e dei -.Per esempio East chiuderà la mano con un – 8 e South con un + 3 e cosi via.

Il metodo dei pagamenti si basa proprio su questi punti, inizialmente di decide con quale stack iniziare (es. 150 punti e assegnando un valore a un singolo punto 1=1€ perciò 150 punti saranno 150 €).

Queste sono le regole base del Poker Cinese, se siete interessati ancora a questo gioco vi invito a seguirci ancora.

 

This entry was posted in Giochi di Carte Online, Poker Online. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>